Il secondo compagno di Ulisse
Il secondo compagno di Ulisse

1996
tecnica mista su tela cm 80x100

La doppia realtà

Il mito contiene, infinitamente, la coazione a ripetere: per questo l’eroe non cessa mai di partire e insieme di tornare. Sulla scacchiera della memoria tutto può ricominciare sempre daccapo, non nella realtà. E mi è sembrato strano, dopo tutto, d’aver trovato questo messaggio scritto e riscritto nelle tele di un pittore sobrio, ma tenace ormai nelle sue “scoperte”... Non sapevo che Odisseo (mi ostino a chiamarlo alla maniera antica) aveva traslocato e adesso abita nella mia città.

Anna Caterina Bellati

Mostra personale, Villa Fornari Banfi, Comune di Carnate, 1998

Allegato